Home / Bulldog francese nano

Bulldog francese nano

Il Bulldog Francese nano conosciuto anche con il nome originario di Bouledogue Français è una razza canina che nonostante il nome, ha origini inglesi. Questa razza è riconosciuta dal FCI e fa parte del gruppo 9, ossia quello destinato ai cani da compagnia, la sezione invece è la 11 che indica invece i piccoli molossoidi. Questa razza si è diffusa inizialmente in Inghilterra durante la rivoluzione industriale, ossia quando le donne che lavoravano il pizzo nelle fabbriche scelsero come cagnolino da compagnia questa razza, in quanto di piccole dimensioni. Quando poi le donne che lavoravano il pizzo emigrarono in Francia, portarono anche i loro cagnolini e portarono la diffusione anche nel paese francese.

Quali sono le caratteristiche del Bulldog francese nano

Il Bulldog francese nano secondo lo standard ufficiale raggiunge un peso da adulto che non supera i quattordici chilogrammi e presenta delle colorazioni specifiche, quelle ammesse sono: il fulvo chiaro, il tanno, il nero, il tigrato, il bianco e tigrato e il bianco, la vita media invece di questa razza è pari a circa 12 anni. Il Bulldog francese nano è una razza autoctona secondo alcuni esperti, mentre secondo altri è un incrocio che nasce da un Bulldog inglese, al fine di ottenere una razza dalle dimensioni più piccole.

In ogni caso, questa razza canina si presenta con un corpo muscoloso, di taglia piccola, con un muso corto e delle orecchie che presentano una forma a pipistrello. Morfologicamente la struttura del suo corpo è molto compatta, la testa invece è brachicefala ossia con una faccia camusa e il naso schiacciato.

Il pelo del mantello è molto raso e corto, quindi non ha bisogno di particolari attenzioni, in quanto è semplice da pulire e trattare.

Carattere del Bulldog Francese nano

Il Bulldog Francese nano è un cagnolino abbastanza pigro, caratteristica che ha in comune anche con altri molossoidi. Questo cane ama stare in casa a sonnecchiare, adora le coccole del padrone e dei suoi familiari e quando è all’interno è sempre molto tranquillo. Quando il cane viene portato fuori casa, questo si diverte e così diventa anche molto giocherellone, attivo, vivace e anche molto sicuro di sé.

Caratterialmente il Bulldog francese nano è molto affettuoso ma presenta anche una spiccata intelligente. Il cane ama essere anche al centro dell’attenzione e vuole sempre essere tra i primi pensieri del padrone. Il suo carattere lo porta ad essere un ottimo compagno di gioco per i bambini.

Alimentazione del Bulldog Francese nano

L’alimentazione del Bulldog francese nano prevede che si bilancino al meglio tutti i nutrienti come: vitamine, proteine, carboidrati e Sali minerali. Dato che potrebbe essere complesso bilanciare per lui un’alimentazione umida, il consiglio è di optare per una dieta secca. Infatti, l’alimentazione secca caratterizzata dal pet food, come le crocchette, specifiche per questa razza, sono tra i cibi migliori per essere certi che il cagnolino assuma tutti i nutrienti di cui ha bisogno. La frequenza dei pasti dev’essere al massimo di due al giorno in età adulta, mentre sarà di quattro dallo svezzamento ai sei mesi.